3 albe spettacolari da godersi in Valle Isarco

image005
Guardare l’alba è una delle cose che amo fare di più in vacanza. Perché è bello due volte: ci si gode uno spettacolo della natura, e in più senza pensare ad altro (che siano orari o preoccupazioni). Lasciandosi solo andare (se non sono in viaggio personalmente non riesco).

Non tutte le albe sono uguali. O meglio, non tutti i posti per vedere l’alba sono sempre spettacolari, almeno per me. La montagna è tra i palcoscenici d’eccezione: quando intorno c’è il completo silenzio mentre il fondovalle si sveglia, e le stelle vanno via per far posto alla luce che infiamma le rocce…

Bisogna arrivare nel punto giusto per godersi lo spettacolo, e per chi non lo conosce quest’estate in Valle Isarco (Alto Adige) c’è la guida Gerhard Rainer (su prenotazione tel. 0472/765521, offerta libera) che propone escursioni guidate in quota al sorgere del sole, con prima colazione in baita. Si fanno ogni mercoledì, da fine luglio a metà settembre, di primissimo mattino. Si arriva sul Monte Cavallo, sopra Vipiteno, grazie all’apertura speciale della cabinovia che parte dal paese. Si arriva a 1860 metri e in circa 45 minuti di cammino si arriva sulla piattaforma panoramica posta sulla cima (‘Köpfl’) a 2189 metri. Da un lato le Alpi dello Stubai e quelle dello Zillertal (nel versante austriaco), a sud est tutte le Dolomiti. Ecco lo spettacolo, provate a immaginare…Dopo tante emozioni, arriva la colazione: base di pane fresco, marmellate, yogurt, tè e caffè, succhi di frutta, latte fresco e affettati tipici preparata dalle guide sulla piattaforma panoramica.

L’alba si scopre anche da Bressone, con un percorso più impegnativo ma altrettanto spettacolare. L’appuntamento è ogni sabato di agosto dal parcheggio dell’albergo Geisler. Accompagnati da una guida (intorno alle ore 4.30 – in base al momento dell’alba) si sale fino alla ‘Forca’ (così è chiamato il Monte Gabler a quota 2576 metri, la cima più alta del gruppo della Plose). Dal Gabler si scende al Monte Fana/Pfannspitz, e la colazione si fa alle 8 presso la vicina malga Rossalm. Il percorso dura 5 ore (il costo, compresa la colazione, è di 20 euro a persona. Iscrizioni direttamente alla malga Rossalm, tel. 0472/521326).

Se invece volete arrivare fino al luogo di pellegrinaggio più alto d’Europa, potete provare l’escursione all’alba alla Croce di Lazfons, sopra la cittadina medievale di Chiusa. Ci si incontra ogni venerdì di agosto alle ore 4.30 all’ufficio informazioni di Chiusa o alle 4.40 a quello di Velturno e poi, sempre con la guida, si sale a piedi sui pascoli di altitudine per assistere allo spettacolo. Breakfast al rifugio Latzfonser Kreuz con pane fresco, marmellata, tè caffè e speck (Il costo, compresa la colazione e il bus, è di 16 euro a persona.)

Per saperne di più cliccate qui www.valleisarco.com 

E voi che ne pensate? Quali sono i posti più belli per guardare l’alba?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...